IL BAZAR DELL'ASSASSINO

VI SERVE DA TRE GENERAZIONI

L’Assassino lavora nel settore dei casalinghi dal 1960, praticamente sessant’anni ma non li dimostra perché è sempre alla ricerca del rinnovo continuo, dopo un noviziato nel settore ambulante, dove si è guadagnato l’appellativo di “Assassino dei prezzi”. Lui ne ha fatto un vanto, cosi son nati 2 supermercati col nome e l’immagine dell’Assassino stesso.

L’ Assassino è un personaggio scomodo per la concorrenza, per la sua indole è portato a confrontarsi con i prezzi concorrenziali e abbatterli. Misurarsi con i più grandi di lui (commercialmente) è un’eccitazione continua, non per nulla ha un passato pugilistico.

Al bazar dell’assassino ci sono 3000 mq. di magazzino pieni di giocattoli, casalinghi, detersivi, prodotti per animali, alimentari, articoli da regalo e tante altre cose a prezzi imbattibili.

“SE SETE SENTITE PARLA MALE DI ME, SETE MATT VU CHE CE VENETE DA 60 ANNI, SE SETE SENTITE PARLA BÉ, PASSETE PAROLA... VALE PIÙ UNA PAROLA BUONA VOSTRA CHE DIECI DELLE MIE"

Galanti Bruno, nato ad Ascoli Piceno il 26/6/42 in Via di Solestà (Costa d’f’mmni). Il suo richiamo commerciale: “Povero me”. L’hanno dichiarato all’unanimità “L’Assassino dei prezzi alti”. Il suo slogan: “Lavoro-Preghiera-Rispetto verso gli altri”. Lo sport preferito: “Il pugilato”. Ha frequentato fino alla quinta elementare, ma si vanta di essere laureato nel commercio facendo l’ambulante e percorrendo 90mila km l’anno su strada.